Pasta Integrale con Pesto di Pomodori Secchi, Ricotta e Semi di Chia

Ogni volta che torno in Calabria colgo l’occasione per fare rifornimento di prodotti del posto, coltivati e preparati direttamente dai contadini del mio paese.

Anche il piatto che oggi vi propongo, una ricetta davvero semplicissima e veloce da preparare, è un po’ frutto di uno di questi periodici rifornimenti, precisamente quello dell’estate appena trascorsa.

COME NASCE LA RICETTA: DALL’AVVISTAMENTO DEI POMODORI SECCHI ALLA CREAZIONE DEL PESTO

Un giorno ero stata con mia mamma al mercato di Gioiosa Marina e, in uno dei banchetti dove i “mercanti” espongono e vendono i meravigliosi frutti del loro lavoro, ho avvistato dei sacchetti da 1 kg di pomodori secchi appena fatti. Avevano un colore e un odore così intensi che – ovviamente – non ho resistito e ne ho presi 2.

Quando sono tornata a Bologna, gran parte dei pomodori li ho messi sott’olio (vedi il metodo semplicissimo nelle storie in evidenza sul profilo Instagram di Cucinalabri). Ma me ne sono lasciata qualcuno al naturale in una bustina, senza un’idea precisa di cosa farne.

Ed è così che un giorno, in una delle mie cacce al tesoro in cucina alla ricerca di un’idea per il pranzo, ho ritrovato loro, i mitici pomodori secchi calabresi. Se ne stavano lì, in quella bustina, ancora profumatissimi in attesa di fare il loro dovere: deliziare i palati più esigenti!

Certo, erano diventati un tantino meno morbidi rispetto a quando li avevo comprati. Ma erano comunque buonissimi.
Avevo in mente di preparare un piatto unico, completo, che contenesse tutti i macronutrienti che devono far parte di un pasto degno di questo nome (carboidrati, proteine e grassi).

Quindi ho tirato fuori questi pomodori, una ricotta che avevo comprato il giorno prima in un mercatino di contadini qui a Bologna, il parmigiano reggiano, i pinoli e i semi di chia, per un tocco di eleganza che non guasta mai. Ed ecco che è l’idea è arrivata: fare un pesto mi è sembrato il modo più sensato di assemblare questi elementi. Poi, visto che era l’ora di pranzo, perché non preparare un bel piatto di pasta – integrale naturalmente, perché è più digeribile e fornisce carboidrati a basso indice glicemico e a lento rilascio, tiè?! 😜

Vediamo come l’ho cucinato! Ecco la ricetta.

Pasta integrale con pesto di Pomodori Secchi, Ricotta e Semi di Chia

Preparazione 5 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 15 minuti
Porzioni 2 persone

Ingredienti

  • 15 gr di pomodori secchi
  • 200 gr di ricotta
  • 20 gr di pinoli
  • 50 gr di parmigiano reggiano
  • 30 ml di olio d'oliva extra vergine
  • 6 gr di semi di chia
  • 160 gr elicoidali integrali

Istruzioni

PREPARA IL PESTO

  1. Metti i pomodori secchi, la ricotta, l'olio, i semi chia e il parmigiano in un tritatutto e frulla fino a ottenere un composto cremoso e omogeneo.
    Se
     il composto risulta troppo denso tanto da bloccare il tritatutto, aggiungi un po' di latte, di olio o di acqua, a seconda della tua dieta.

CUOCI LA PASTA (so che lo sai fare, ma lo scrivo per mania di perfezionismo 😉 )

  1. Metti a bollire l'acqua in una pentola con un po' di sale. Quando l'acqua raggiunge il punto di ebollizione, versaci dentro la pasta e lascia cuocere per il suo tempo di cottura.

    *se copri la pentola con un coperchio, l'acqua raggiunge più rapidamente il punto di ebollizione. Così impieghi meno tempo e consumi meno gas o energia.

  2. Quando il tempo di cottura è terminato, scola la pasta con uno scolapasta, conservando un po' di acqua di cottura in una tazza.
    Poi riversa la pasta nella stessa pentola in cui l'hai cotta.

ASSEMBLA IL PIATTO

  1. Versa una parte del pesto che hai preparato all'interno della pentola con la pasta e mescola fino a quando tutta la pasta risulterà condita. Il pesto che rimane ci servirà per guarnire i piatti singolarmente.
    Se il pesto ti sembra troppo compatto e fai fatica a mescolare, aiutati aggiungendo un po' di acqua di cottura (quella che hai conservato nella tazza).

  2. Metti la pasta nei piatti, aggiungi su ogni piatto un ulteriore cucchiaio di pesto (quello che prima hai lasciato da parte) e guarnisci con i pinoli (come in foto).

  3. Ora non ti resta che mangiare... anche questo fa sempre parte della ricetta 🙂

Pasta Pesto di Pomodori Secchi - Cucinalabri

 

Questo pesto di pomodori secchi, ricotta e semi di chia è ottimo con la pasta, ma è fantastico anche da spalmare sul pane tostato, per riempire dei sandwich o come una cremina per accompagnare verdure crude come le coste di sedano o il finocchio.

 

ASPETTI NUTRIZIONALI

Dal punto di vista nutrizionale, questo è un piatto completo (che fa sia da primo che da secondo, per intenderci), contiene tante proteine e una percentuale non bassa di grassi.
Intanto però temiamo conto del fatto che i lipìdi ci danno un senso di sazietà prolungato e questo è importante perché non ci fa venire fame dopo poche ore dall’assunzione.

Poi, se la nostra dieta ci impone un ridotto consumo di grassi, basta avere delle accortezze e fare alcune sostituzioni. Ad esempio possiamo sostituire la ricotta con un formaggio magro, ridurre o eliminare l’olio e sostituirlo con latte o acqua e diminuire la quantità di parmigiano.

QUALI ATTREZZI HO UTILIZZATO?

Ti lascio un elenco degli attrezzi che ho usato per fare la pasta con il pesto di pomodori secchi e ricotta e i link ai prodotti per l’acquisto online, in caso dovessero servirti. Come puoi vedere serve ben poco:

🍴una Pentola

🍴un Tritatutto

Per qualsiasi altra cosa, mi trovi qui nei commenti o sui profili socia Facebook e Instagram di Cucinalabri 😉

A presto!

Share: