Orecchiette Fatte in Casa – Ricetta & Procedimento della Bri

Sono il simbolo della Puglia in tutto il mondo, ci fanno sorridere perché hanno davvero la forma di un piccolo orecchio e le adoriamo perché, nonostante il loro impasto non sia così diverso da quello della pasta classica, quando sono in tavola ci sembra di mangiare qualcosa di speciale.

Sono le orecchiette.

ORECCHIETTE IN CASA PRONTE IN 5 MINUTI? PIÙ O MENO…

Ho imparato a fare le orecchiette in casa in fretta e furia.

Ero giù in Calabria a casa dei miei genitori. Avevamo deciso di fare le orecchiette con le cime di rapa perché mia mamma le aveva comprate al mercato e le stava anche già cuocendo. Era quasi mezzogiorno e mentre era lì davanti ai fornelli la sento esclamare: “Presto, chiama papà e digli di andare al supermercato a comprare le orecchiette, che non ci sono”!

Ci è voluto veramente pochissimo perché gli ingranaggi del mio cervello si azionassero ed entrassero in collegamento con tutto il sistema nervoso e cardiocircolatorio, facendomi fuoriuscire dalla cavità orale le seguenti parole: “Ma perché non le facciamo noi? Ora guardo come si fa”.

Vinta l’iniziale resistenza di mia madre che temeva un enorme ritardo sulla tabella di marcia, mi metto a cercare ricette per le orecchiette fatte in casa… Ne consulto tre o quattro, come sempre faccio una sintesi secondo gusti, esperienza e convinzioni e subito mi metto all’opera.

LA SEMPLICITÀ DELLE ORECCHIETTE: COSA SERVE PER FARLE

Il problema degli ingredienti non esisteva, perché per fare in casa le orecchiette basta solo la farina di grano duro e l’acqua. E quelli in casa c’erano.

La parte più complessa riguardava il metodo per girarle, cioè dare all’impasto la forma delle orecchiette. Infatti, le prime orecchiette che ho fatto non erano proprio delle orecchiette ma erano delle orecchie giganti, qualcuna anche tagliata a metà… delle mostruosità, insomma 😀

Ma si sa, il fallimento è parte intrinseca del processo di apprendimento e la creatività non dev’essere frenata. Quindi ho continuato e alla fine ce l’ho fatta!

 

Come si fanno le orecchiette

Come si fanno le orecchiette

Come si fanno le orecchiette

Insieme a me si sono messe all’opera anche mia sorella e, udite udite, mia mamma! Ho convertito la scetticona 😀 In poco più di mezz’ora avevamo le orecchiette e le avevamo fatte noi. Eravamo davvero soddisfatte e felici.

Come si fanno le orecchiette

 

Ecco come abbiamo fatto :

Orecchiette fatte in casa

Preparazione 30 minuti
Riposo 20 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 5 persone

Ingredienti

  • 500 gr di Farina di Grano Duro
  • 200 ml di Acqua (non fredda)

Istruzioni

L'IMPASTO DELLE ORECCHIETTE

  1. Metti la farina su una spianatoia in legno formando una piccola montagna.

  2. Fai un buco al centro della farina e inizia a versare l'acqua poco alla volta.

  3. Inizia a impastare amalgamando la farina con l'acqua. Muoviti nel buco della montagna di farina e fai attenzione che l'acqua non esca fuori.

  4. Pian piano aggiungi l'altra acqua e continua a impastare fin quando non otterrai un composto liscio e compatto.

  5. Fai riposare l'impasto ottenuto coperto da un canovaccio per 20 minuti a temperatura ambiente.

DAI FORMA ALLE ORECCHIETTE

  1. Dall'impasto taglia con un coltello o con un tagliapasta un pezzo di pasta e impastalo di nuovo (solo il pezzo che hai staccato).

  2. Con le mai crea un filoncino lungo e alto circa 0,5 cm.
    Per farlo, posiziona la pasta sotto le dita di entrambe le mani e facendo una leggera pressione, muoviti in avanti e indietro con le mani.

    Come si fanno le orecchiette
  3. Dal filoncino taglia tanti piccoli cilindri della lunghezza di circa 0,5 cm. Puoi farlo sempre con un coltello o con il tagliapasta.

  4. Con un coltello liscio, piccolo e con la punta tonda, e sulla spianatoia di legno o su un tagliere, forma le orecchiette:

    - posizionati con la punta del coltello su un cilindro di pasta

    Come si fanno le orecchiette
  5. - schiaccia il cilindro facendo pressione sul coltello con le dita e nel frattempo muovi la punta del coltello verso di te (da un'estremità all'altra del cilindro).

    Come si fanno le orecchiette
  6. - prendi il cilindro schiacciato, posizionalo sul dito pollice dalla parte che era a contatto con la spianatoia, e giralo

    Come si fanno le orecchiette
  7. Ripeti l'operazione per tutte le orecchiette! 😉 

    Come si fanno le orecchiette

Note

COLTELLO: Usane uno piccolo e maneggevole, non seghettato e con la punta arrotondata!

Ricorda di coprire sempre l'impasto con il canovaccio mentre stai lavorando le orecchiette. Così eviterai che si asciughi.

Quando eserciti la pressione sulle orecchiette, non aver paura! Schiaccia! Fai solo attenzione a non fare dei buchi 😛
La parte centrale delle orecchiette dev'essere più sottile rispetto ai bordi, quindi schiaccia!

Non preoccuparti se le prime non ti vengono bene, bisogna provare un po' di volte e prenderci la mano. Vedrai che dopo i primi mostriciattoli, farai dei capolavori!
E comunque sappi che anche i mostriciattoli, quando sono nel piatto cotti e conditi sono buonissimi 😀

 

Ecco qualche foto più grande e più visibile dei passaggi!

Come si fanno le orecchietteCome si fanno le orecchiette

Come si fanno le orecchiette

Come si fanno le orecchiette

Come si fanno le orecchiette

A questo punto non ci è rimasto che cuocerle, unirle al sughetto di cime di rapa che mia mamma aveva preparato e il nostro pranzo era servito!

A breve, pubblicherò anche la ricetta delle orecchiette con le cime di rapa. Per adesso possiamo giocare un po’ così, preparando le orecchiette da soli, a casa nostra.

Ti assicuro che è divertente e distensivo. Provaci! E non dimenticare di venire a trovarmi su Facebook e su Instagram 😉

QUALI ATTREZZI TI SERVONO?

Per preparare le orecchiette ho usato solo un paio cose. Due, in senso letterale 😀
Ti lascio qui un elenco e i link ai prodotti per l’acquisto online, in caso dovessero servirti:

🍴 Una spianatoia in legno per impastare le orecchiette e poi dar loro la forma
🍴 Un tagliapasta, utile per prelevare i pezzi di impasto da cui ho dato forma alle orecchiette e per tagliare i piccoli cilindri di pasta.

 

 

Share: