Biscotti di Farro super leggeri con Mandorle, Uva Passa e Olio di Cocco -Una ricetta della Bri

Breve storia del perché sono nati i biscotti di farro con mandorle, uva passa e olio di cocco della Bri. Segue la ricetta.

Nel corso degli ultimi anni, da quando ho capito che la salute di una persona è strettamente legata alla sua alimentazione, ho iniziato ad approfondire le mie conoscenze sul mondo del cibo, degli alimenti e degli effetti che questi hanno sul nostro corpo.

LO ZUCCHERO NON È MIO AMICO

Una delle cose che più mi ha impressionata è stato leggere quanto dannoso sia il consumo eccessivo di zucchero per il nostro organismo.

Problemi cardiovascolari, problemi al fegato, aumento della pressione, obesità, diabete, disfunzioni metaboliche e chi più ne ha più ne metta. Pensate che alcuni studi confermano che lo zucchero alimenta le cellule tumorali. Se vi interessa l’argomento, qui trovate un interessante elenco stilato da La Stampa – Salute di ben 77 effetti nocivi che lo zucchero ha su di noi.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) raccomanda il limite giornaliero di 72,5 grammi di zucchero per l’uomo, che in media ha un fabbisogno energetico di circa 2900 kcal al giorno, e 55 grammi per la donna, il cui fabbisogno giornaliero è in media di 2200 kcal.

L’IGNORANZA È UN RISCHIO

Questa cosa mi ha scioccata perché per tutta la vita non mi ero mai preoccupata di questo. Ho sempre mangiato quello che avevo davanti senza pensarci troppo.

C’è da dire che, fortunatamente, nella mia famiglia si è sempre mangiato abbastanza sano, bilanciando i nutrienti, variando gli alimenti, ma soprattutto homemade.
Ma non ero consapevole della dannosità dello zucchero. E l’ignoranza in merito all’argomento sicuramente mi ha portato varie volte a esagerare, assumendone più del dovuto.

Quindi, facendo il conteggio di quanto zucchero in media ingerivo durante il giorno, il risultato è stato agghiacciante. Ho iniziato a capire. C’è zucchero, troppo zucchero, ovunque!

A cominciare dalle merendine che sono deleterie, passando per i biscotti, per finire ai succhi di frutta che hanno una quantità di zucchero impressionante. Tantissimi, quasi tutti, dei prodotti confezionati e non che troviamo al supermercato sono off limits. Provate a leggere le etichette, con i valori nutrizionali dei prodotti e poi mi direte. Quantità di zuccheri imbarazzanti. Per non parlare dei dolci che troviamo in pasticceria.

IL RISVEGLIO

È così che, ripresami dallo shock iniziale, mi sono guardata allo specchio e mi sono detta: “No ragazzi, qui c’è da fare qualcosa. Una rivoluzione dal basso. Devo iniziare nel mio piccolo a mangiare meno zuccheri. E poi, magari, iniziare a dirlo a tutti quelli che non lo sanno”.

È così che, oltre a essere diventata l’incubo di mia mamma quando va a fare la spesa e di tutti i miei amici e non che si apprestano a mangiare un dolce, ho iniziato a sperimentare io stessa la preparazione di dolci con minore quantità di zucchero ma non per questo meno buoni.

Poi, grazie al consiglio di una mia cara amica, ho avuto la fortuna di frequentare qui a Bologna un workshop di pasticceria proprio sulla preparazione di dolci con ridotte quantità di zucchero tenuto da Elisa Brighenti, biologa nutrizionista con la passione per la cucina, e lì ho iniziato a costruire le mie conoscenze scientifiche sull’argomento.

I MIEI BISCOTTI

Biscotti di Farro, Mandorle e Uva Passa con Olio di Cocco - Cucinalabri

Ed eccoci qui! Questi biscotti di farro, mandorle e uva passa che oggi vi propongo, nascono da tutto il processo che vi ho raccontato.

Ho capito che il segreto sta nel trovare il modo per esaltare il gusto dolce dato dallo zucchero, che non è eliminato ma solo ridotto, e nel sostituire lo zucchero mancante con ingredienti dolci ma meno zuccherini, come per esempio la frutta essiccata.

In questo modo possiamo mangiare qualcosa di dolce tutti i giorni, senza superare i limiti oltre i quali compromettiamo la nostra salute.

Ho scelto le farine integrali di farro e di frumento per avere dei carboidrati non raffinati e con un indice glicemico più basso.
Ho scelto le mandorle per sostituire una dose di carboidrati con delle proteine vegetali e inserire un ingrediente antiossidante e ricco di di magnesio e di acidi grassi Omega 3.
L’uva passa mi serviva per regalare più dolcezza e l’olio di cocco per dare ai biscotti morbidezza e profumo.
Lo zucchero? Ne ho usato 150 gr in 500 gr di farina. Il risultato? Provate e vedrete. A me questi biscotti fanno impazzire!

LA RICETTA

Biscotti di Farro, Mandorle e Uva Passa con Olio di Cocco - Cucinalabri

Biscotti leggeri di Farro, Mandorle e Uva Passa

Preparazione 15 minuti
Cottura 20 minuti
Riposo 30 minuti
Tempo totale 35 minuti

Ingredienti

  • 250 gr Farina integrale di Farro
  • 250 gr Farina integrale di Frumento (grano tenero)
  • 150 gr Zucchero
  • 40 gr Olio di Cocco
  • 2 Uova
  • 50 Mandorle
  • 100 ml Latte d'Avena (o di Soia o di Cocco)
  • 16 gr Lievito per dolci
  • 2 pugni Uva Passa

Istruzioni

PREPARAZIONE DELLA PASTA FROLLA

  1. Per prima cosa, con un tritatutto oppure con un coltello trita le mandorle grossolanamente.
    Così le avrai pronte quando ti serviranno.

  2. In una ciotola sbatti le uova con lo zucchero. Aggiungi le farine e impasta. Quando l'impasto inizia a farsi troppo duro, aggiungi il latte d'avena e l'olio di cocco. Poi unisci il lievito e impasta fino a ottenere un composto omogeneo.

  3. Per ultimo, aggiungi le mandorle tritate e l'uva passa e impasta nuovamente fino ad amalgamarle all'impasto in modo uniforme, cioè facendo in modo che siano sparse in tutte le zone dell'impasto.

  4. Forma con l'impasto una sorta di palla, avvolgila con la pellicola e lasciala riposare in frigo per 30 minuti circa.

DARE FORMA AI BISCOTTI

  1. Stendi la pasta frolla aiutandoti con il mattarello.

    Per evitare che la frolla si attacchi alla superficie su cui la stai stendendo, mettici sotto un foglio di carta forno: in questo modo non dovrai aggiungere farina e l'impasto resterà più soffice e leggero.

    Se stenderai la pasta frolla non tutta insieme, ma in due o più volte, cerca di creare uno strato di altezza pari, ad esempio di 0,5 cm, e di mantenerlo sempre uguale per tutte le volte che farai il procedimento. Così i biscotti saranno tutti uguali e anche la loro cottura sarà uniforme.

  2. Dai forma ai biscotti con gli stampini, oppure con il tagliapasta o con un coltello, e posizionali su una teglia ricoperta di carta forno.

    Biscotti di Farro, Mandorle e Uva Passa con Olio di Cocco - Cucinalabri
  3. Metti la teglia nel forno preriscaldato a 160°C per 15/20 minuti.

Carini, vero?

Io ho dato ai biscotti una forma circolare di grandezze diverse e mi è venuto troppo spontaneo mettermi a giocare a Pacman. Lo ricordate?
Ma ovviamente potete sbizzarrirvi dando ai vostri biscotti tutte le forme che vi piacciono di più.

 

Biscotti di Farro, Mandorle e Uva Passa con Olio di Cocco - Cucinalabri

 

Poi, messi dentro una biscottiera in vetro fanno la loro bella figura.

Ottimi per la colazione, la merenda, l’ora del the o per il momento del voglino quando la sera ci mettiamo sul divano davanti a un bel film o a divorare le puntate di una serie su Netflix

 

Biscotti di Farro, Mandorle e Uva Passa con Olio di Cocco - Cucinalabri

QUALI ATTREZZI TI SERVONO?

Ti scrivo qui di seguito gli attrezzi che ho utilizzato e inserisco anche i link alle pagine dei relativi prodotti in caso avessi bisogno di acquistarli online:

🍴 Planetaria Smeg – è quella che ho usato io. Qui, invece, puoi valutare diversi modelli di impastatrici planetarie: Impastatrice Planetaria
🍴 Tagliere
🍴 Mattarello
🍴Formine per biscotti
🍴Biscottiera in vetro

Bene, a questo punto non ti resta che provare! 🙂

E non dimenticare di scrivermi nei commenti cosa ne pensi di questi biscotti!

Share: